BIBBIA ARMENA



Bologna, Biblioteca Universitaria


Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

Nuovo Testamento – Vangeli  in armeno

SEC XVI  

cc 307

mm 116 x 85


Testo su due colonne in scrittura di tipo bolorgir, miniatura armena.


Legatura in argento con risvolto e bindelle di maglia metallica, ancorate sul piatto posteriore secondo l’uso orientale, provviste di un puntale lavorato a rosetta, croce greca al centro dei piatti.


Il codice, che appartiene alla categoria degli evangeliari di piccolo formato, secondo una nota manoscritta della prima carta, sarebbe stato scritto nel 1614 presso Edessa (Mesopotamia) e donato dal patriarca di Cecilia degli Armeni a Benedetto XIV nel 1743.


Per quanto riguarda la datazione, però, gli studiosi sono propensi, sulla base di criteri stilistici, ad abbassarla al secolo XVI.


Questo codice ha lo straordinario pregio di una ornamentazione ricchissima eseguita secondo i dettami della scuola di minio armena, costituita da 26 miniature a piena pagina.


E’ annoverata tra le Bibbie più importanti di Europa.